Passeggiata dietro casa

Ho l’impressione che la gente pensi che per fare delle osservazioni naturalistiche interessanti, si debba andare lontano da casa, fare fatica, arrampicarsi chissà dove… Niente di più sbagliato. A meno che non vogliate vedere un ippopotamo, certo. O non abitiate in centro a Milano.

Spesso non serve nemmeno uscire dal sentiero. Vi mostro queste foto, scattate col telefonino durante una passeggiata dietro casa, su una strada asfaltata, a metà mattina.

Questa stupenda salamandra (Salamandra salamandra) era ferma sul bordo della strada e si è lasciata fare un bel servizio fotografico. La salamandra è un anfibio urodelo (cioè che conserva la coda anche da adulto) ed è facilmente riconoscibile per la sua colorazione nera con macchie gialle. Colori così sgargianti e ben visibili sono colori di avvertimento (aposemantici) per i possibili predatori: stanno ad indicare che la salamandra ha un cattivo sapore. E’ facile incontrarla nei nostri boschi di latifoglie, soprattutto se nei pressi c’è dell’acqua, visto che se ne serve durante la riproduzione. E’ prevalentemente un animale notturno, ma è facile vederlo anche in giornate di pioggia o nuvolose e umide, come è successo a me.

Questo capriolo femmina (Capreolus capreolus) invece stava pascolando tranquillamente nel prato e prima di decidere che era meglio scappare ce ne ha messo! Il capriolo è un ungulato molto diffuso, ed è facile incontrarlo in boschi con un sottobosco fitto, dove possa nascondersi. I maschi hanno un piccolo palco che cade ogni anno in autunno. Capita spesso di incontrare più femmine assieme, mentre i maschi conducono un’esistenza più solitaria.

Ma se si passeggia in silenzio è facile incontrare anche le volpi o osservare gli uccelli. Li riconoscete quelli che stanno tutte le mattine sui rami del vostro giardino? E poi basta un torrente o una pozza d’acqua per perdersi per ore a rivoltar sassi e smuovere melma (almeno, a ma succede…). Al primo colpo d’occhio pare non ci sia nulla d’interessante, ma poi iniziano a spuntar fuori larve e insetti e anfibi. Non vi dico poi quando mi porto a casa un po’ di quell’acqua e la guardo al microscopio… ma questa è tutta un’altra storia!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...